Ricette ed informazione sul mondo della cucina naturale crudista.

venerdì 15 agosto 2008

Crudismo ed Ecologia











Dopo i precedenti post che mostrano le qualità del mangiare crudo e sano, possiamo passare ad un altro importantissimo asso della cucina crudista. L'Ecologia.

Ogni giorno miliardi di confezioni plastiche, metalliche ed inquinanti vari vengono immesse nell'ambiente come conseguenza di un alimentazione basata su cibi confezionati e pronti.
Tonnellate di spazzatura riversata negli inceneritori e nelle discariche in attesa di essere smaltita vengono portate via ogni giorno dalle case.
Gli imballaggi, le confezioni, i tubetti, i recipienti e quasi tutti i materiali contenitore dove vengono conservati e venduti gli alimenti sono fatti da derivati del petrolio e da metalli più o meno biodegradabili.
Le plastiche sono trattate con diverse sostanze chimche perdare al prodotto un diverso feeling alla vista e al tatto. Vengono inoltre trattate con coloranti chimici per dare colore .
Sempre più siliconi vengono usati per cucinare e per conservare i prodotti, materiali estremamente inquinanti e non biodegradabili.
Senza contare gli stessi alimenti, trattati con conservanti ,coloranti e tanti altri addittivi di molti generi.
Tutte queste sostanze riversate nell'ambiente hanno un carissimo prezzo, che paghiamo con la nostra salute e con il futuro nostro e dei nostri figli.


La maggior parte della spazzatura proveniente dalle nostre case proviene dagli alimenti che mangiamo, in particolare dalla loro confezione.
Se andiamo a vedere il cestino della spazzatura di casa, in qualsiasi momento vedremo che a farla da padrona ci sono confezioni ed imballaggi di alimenti. Perchè?
Gli alimenti al giorno d'oggi sono per la maggior parte confezionati con materiali plastici o metallici per rendere possibile il trasporto e la conservazione oltre alla vendita nei market.
Oramai prima di mangiare qualsiasi cosa siamo abituati a tirare la linguetta o aprire la lattina ed andare a buttare la confezione finito il pasto.
Non esiste più la naturalità di mangiare direttamente e buttare via il seme o il nocciolo. Adesso si pensa solo al tutto e subito.
Oltre al fattore spazzatura possiamo vedere come l'uso del gas e della corrente per cucinare viene quasi annullato in quanto non richiesto nel mangiare crudo, se non giusto per frullare e preparare alcune pietanze, e per l'uso del frigo ovviamente.
Questo si traduce in bollette molto più basse, risparmio energetico e salvaguardia ambientale.

Vedendo come la quasi totalità dei rifiuti è prodotta dai nostri alimenti, la domanda è semplice:
é necessario stare li a fare raccolte differenziate, separare tutto a casa e portare tutto alla raccolta nelle strade con eventuale perdita di tempo e denaro, quando invece si può avere un solo contenitore con compost biodegradabile 100% composto da scarti di frutta e verdura?
Il tempo, i soldi e la voglia di separare tutto non esisterebbero più. Ci si dovrebbe solo preoccupare di separare gli altri oggetti di uso casalingo che vanno smaltiti, perchè quindi non rendere tutto più semplice e confortevole?.

Sono domande che mi porgo da molto tempo e di cui non trovo risposta, se non nell'ignoranza delle masse condizionate 24h al giorno dalle industrie di ogni tipo.



Crudismo vuol dire:
  1. Non preoccuparsi più di smaltire i rifiuti dei cibi se non il compost.
  2. Eliminare il 90% della spazzatura prodotta ogni giorno
  3. Contribuire fortemente alla salvaguardia dell'ambiente eliminando la maggior parte dei rifiuti.
  4. Non consumare più, se non limare drasticamente l'uso di gas e corrente elettrica e di usarli per altri scopi e non più per mangiare.
  5. Avere una coscienza pulita e non avere il peso dello smaltimento dei rifiuti non rientrando tra le categorie di persone che inquinano.
  6. Vivere una vita nel rispetto delle leggi della natura e nel rispetto degli altri.
Il crudismo è tutto questo ed anche di più.
Fare del bene a noi stessi e al nostro pianeta è lo stile di vita che deve essere seguito da tutti sempre ed indistintamente.
Favorire lo sviluppo di nuove piante, di hummus e di fertilità del terreno è una cosa semplicissima e fattibile sempre. Come la natura vuole e come non deve essere cambiato.

Avere un mondo molto più pulito non è fantascienza. è realtà.
Contribuire drasticamente alla diminuzione dei rifiuti è quanto di meglio si possa fare per guadagnare tutti sulla nostra salute e su quella del territorio.
Il tutto con una semplicità assurda, usufruire dei frutti che la natura ci offre senza ricorrere ad alimenti pronti e costosi.

Una semplicità banale che sembra essersi persa , ma che deve essere riscoperta...

Assieme al crudismo , la Cosmetica naturale Eco-Biologica ci permette di non inquinare il pianeta con sostanze tossiche e chimiche e di usufruire di fonti rinnovabili e totalmente biodegradabili a differenza dei comuni prodotti per la cura e la pulizia della pelle.
Assieme alla Bio-detergenza della casa con prodotti ecologici troviamo il totale rispetto dell'ambiente e di noi stessi.

Questi temi sono di fondamentale importanza , scopriamoli.


Il futuro è verde
, iniziamo adesso.

2 commenti:

mammafelice ha detto...

Sai che hai ragione!
Bhè come sai non sono crudista, però è indubbio che, oltre che ottimo per la salute, mangiare una buona porzione dei nostri pasti cruda è ottimo anche per l'ampbiente!
Però evitare gli imballaggi, i conservanti e le schifezze vale anche per chi ancora cuoce: chi fa da sè ha prodotti almeno freschi e puliti e riduce gli imballaggi!
Tutti insieme possiamo cercare di fare il nostro meglio :)

Sardinianguy ha detto...

Certamente possiamo dare sempre il meglio per noi e per l'ambiente, basta veramente poco.